Vintage Italian Postcards

Thursday, December 21, 2006

Cartoline d'epoca

Tutto lo staff de La Preghiera e delle Cartoline italiane d'epoca vi augura un Buon Natale!
Cogliamo l'occasione per ricordare a tutti gli appassionati che ogni giorno vengono aggiunte sul nostro sito internet, www.cartolinetunstill.com , delle nuove cartoline d'epoca che potrai acquistare!

Buon Natale!

Tuesday, December 12, 2006

Gubbio, un "albero" di Natale da 400 metri

Tradizionale concerto nella chiesa di San Domenico per festeggiare l'accensione dell'«abete» da guinness dei primati sulla montagna.


Venti minuti di standing ovation hanno suggellato la fine del concerto sotto l’albero di Natale più grande del mondo di Gubbio tenuto sabato nella chiesa di San Domenico dall’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Tomas Netopil, con Mariella Devia eccezionale soprano solista. Come ogni anno dal 2000 a questa parte, l'evento è stato organizzato per festeggiare l'accensione delle luminarie dell’albero di Natale più grande del mondo. Ed è proprio il monte Ingino, che sovrasta la città, ad essere addobbato come un gigantesco albero di Natale. Circa duemila le luci vengono sistemate ai fianchi della montagna, in cima una stella del diametro di 40 metri. Una tradizione talmente sentita che è stato fondato un comitato di cittadini, con il compito di provvedere al singolare addobbo e alla sua tutela. L’albero, che ha un'altezza di 400 metri e una base di 300, è entrato nel guinness dei primati.

Tuesday, December 05, 2006



Adagiata alle falde del Monte Ingino, Gubbio è tra le più antiche città dell'Umbria, meravigliosamente conservata nei secoli e ricca di monumenti che testimoniano il suo glorioso passato.
Testimonianza delle sue antiche origini sono le Tavole Eugubine, uno dei più importanti documenti italici ed il Teatro Romano situato appena fuori le mura. Sovrastata dall'alto dalla monumentale Basilica di Sant'Ubaldo che custodisce le spoglie incorrotte del Patrono, Gubbio ospita capolavori architettonici che simboleggiano e richiamano la potenza di questa città-stato medievale.
All'inizio del XIV secolo risale il superbo complesso urbanistico formato dal Palazzo dei Consoli, divenuto il simbolo della città, dalla Piazza Pensile e dal Palazzo Pretorio. Da ricordare inoltre i palazzi Beni, del Bargello con la famosa fontana, del Capitano del Popolo. di pure linee rinascimentali il Palazzo Ducale di Francesco Giorgio Martini che richiama e documenta il significativo periodo vissuto sotto la signoria dei Montefeltro del cui ducato la città era parte integrante.
Di grande interesse sono anche la Cattedrale (sec. XII), Santa Maria Nuova (nel cui interno si ammira la Madonna del Belvedere dipinta da Ottaviano Nelli nel 1413), Chiesa e convento di Sant'Agostino (sec.XIII ) con all'interno affreschi del Nelli, Chiesa e Convento di San Francesco (Sec.XIII), San Giovanni (Sec.XII) caratterizzato dalla facciata e dal campanile in stile romanico, San Pietro ampliata nel 1505 e San Domenico ampliata nel XIV secolo.
Fra le più importanti manifestazioni che sono organizzate nella città meritano senza dubbio note particolari la Corsa dei Ceri e la rievocazione storica del Palio della Balestra.

E a Natale la città di Gubbio diventa ancora più famoso e più visitata dai turisti per l’imponente ALBERO DI NATALE…che merita una visita!!


jon@technet.it

Friday, December 01, 2006

Veronafil



Verona è una delle città d'arte in Italia più interessanti per la presenza di capolavori artistici tra i quali l'Arena di Verona e la Città degli angeli, di Romeo e Giulietta.
Ma non solo....Verona viene ricordata per Veronafil, il più grande convegno numismatico italiano, che si svolge due volte all'anno (fine maggio e fine novembre) presso la Fiera di Verona.
E noi c’eravamo!!! John e Giulia, i nostri intenditori di cartoline d’epoca italiane, erano a Verona, curiosi di scoprire nuove cartoline e avere nuove news in merito!! Per contattarci: collezionist@hotmail.it 0039 075 930 2428 www.cartolinetunstill.com

L’Associazione Filatelica Numismatica Scaligera fu costituita a Verona il 2 luglio 1933. La denominazione "Scaligera" deriva dai nobili Della Scala che, tanti secoli fa, diedero luce e potere a Verona, restando per oltre un secolo alla sua guida politica. Per info sull’associazione:
http://www.veronafil.it/